Home / blu / POSTPARTITA, Maran: “Non era facile vincere con la Fiorentina. Veniamo da un periodo di coperta corta. Barella? È sempre nel vivo del gioco”

POSTPARTITA, Maran: “Non era facile vincere con la Fiorentina. Veniamo da un periodo di coperta corta. Barella? È sempre nel vivo del gioco”

Rolando Maran, allenatore del Cagliari, ha commentato a Sky Sport la vittoria di stasera sulla Fiorentina: “Perché tutti questi punti solo in casa? Siamo dei pazzi, nel senso benevolo. Spesso però tutto questo che facciamo in casa rischiamo di rovinarlo. Prendiamoci questa bella vittoria, meritata. Non è facile fare questo con la Fiorentina. Tranne gli ultimi minuti sciagurati la squadra è stata generosa e non ha mai fatto passi indietro, attaccando in avanti con cuore e lucidità. Arrivano tre punti che ci devono dare la spinta giuste per non rovinare poi tutto fuori. Siamo cresciuti un po’ in tutto, eravamo in dodici nel momento più difficile: quando è così si fa fatica anche in allenamento. Quel momento l’abbiamo pagato in maniera evidente, ma adesso la squadra è in condizione. Nell’ultimo periodo però sono state più le prestazioni positive che altro. Ora c’è la sosta, non dobbiamo abbassare la guardia per arrivare alla ripresa nel modo giusto. Noi, casa o fuori, prepariamo le partite allo stesso modo. Andare fuori sta diventando quasi una fobia purtroppo, dobbiamo costruire le prestazioni attraverso questo tipo di atteggiamento e siamo vicini a fare le cose per bene anche in trasferta. Se le cose girano nel modo giusto possiamo anche arrivare in cima alla parte destra, ma l’infortunio di Castro non è il solo motivo, non c’entra. Ripeto: per un po’ troppo tempo abbiamo avuto la coperta corta. Ora, allenandoci con intensità e trovando le prestazioni, trovi l’autostima e il coraggio che non avevi prima. Gol annullato a Cigarini? Doveva essere benevolo il portiere e toccarla, sarebbe stato il giusto premio. Barella? Ha condiviso con un po’ di dolore per tutta la partita ma ha questa capacità di essere sempre nel vivo del gioco e può crescere ancora tanto, non ha finito qui. Gol di Joao Pedro? I complimenti glieli faccio sempre per come gioca per la squadra. Ieri in conferenza stampa avevo puntato su di lui come marcatore. Non è lui che deve ringraziare me ma il contrario”.

Leggi Anche

VIAREGGIO, Che sorprese tra le big, saluta il Milan

Nel pomeriggio ci son stati dei risultati sorprendenti: Milan e Sassuolo non hanno superato il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *