Home / News / NAZIONALE, Mancini: “Portogallo più forte, ma a Milano…”

NAZIONALE, Mancini: “Portogallo più forte, ma a Milano…”

Roberto Mancini, ct dell’Italia, ha parlato ai microfoni dei cronisti presenti dopo l’incontro al Quirinale col Presidente della Repubblica Sergio Mattarella: “Oggi è un giorno bello perché siamo stati dal Presidente della Repubblica e, siccome non capita spesso, è un giorno particolare”. Mattarella ha detto di voler festeggiare a Qatar 2022. “Qatar 2022 è ancora lontano…”. Chi vi sta mettendo un po’ di pressione? “Siete voi giornalisti. Noi cerchiamo di fare sempre del nostro meglio, vorremmo sempre vincere e giocare sempre meglio, ma questo dipende anche dai nostri avversari”. Quella di ieri è stata la gara della svolta? “Io penso che la gara con l’Ucraina sia stata giocata bene, meritavamo un risultato diverso. La partita di ieri è stato un momento importante e mi fa piacere per i ragazzi, se lo meritavano”.Quella di ieri la Nazionale tipo? “Noi dobbiamo avere tanti giocatori, non possiamo far giocare sempre gli stessi”. Se i piccoli stanno bene sarà a grandi linee l’Italia del 4-3-3? “In questo momento le cose stanno andando bene così. Abbiamo dei giocatori che possono giocare con questo sistema e hanno più difficoltà con altro. Anche se, alla fine, quello che conta è l’atteggiamento propositivo”. Adesso l’obiettivo è il primo posto nel girone? “No, adesso l’obiettivo è dare continuità a quanto fatto nelle ultime due gare col Portogallo in casa. Il Portogallo in questo momento è ancora un po’ superiore a noi, sono i campioni d’Europa in carica, ma l’obiettivo è quello di batterli a Milano”. Lo riporta TMW.

Leggi Anche

Featured Video Play Icon

VIOLA TWEET, Secondo appuntamento della giornata in collaborazione con Radio Firenze

In collaborazione con Radio Firenze tutti i giorni l’appuntamento quotidiano con la nostra redazione, Rassegna …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *