Home / News / Nainggolan alla Fiorentina: si o no? Pro e contro sul piatto della bilancia

Nainggolan alla Fiorentina: si o no? Pro e contro sul piatto della bilancia

Nelle ultime settimane si è parlato tanto di un possibile arrivo di Radja Nainggolan, centrocampista dell’Inter attualmente in prestito al Cagliari,i alla Fiorentina. In attesa di sapere se l’idea di mercato si trasformerà in qualcosa di più concreto, proviamo a mettere ordine su pro e contro di una operazione affascinante e rischiosa.

Indiscusso valore

Sino ad un paio di anni fa il belga era uno dei migliori centrocampisti del panorama mondiale. Pur non ripetendo i fasti di Roma, anche nelle stagioni con Inter e Cagliari ha dimostrato di essere un vero Ninja. Quantità, qualità, corsa, carisma e tanta, tanta grinta.  A chi non farebbe comodo? Con lui i viola diventerebbero sulla carta uno dei centrocampi più forti d’italia.

Segno di forza

Comprare Nainggolan sarebbe il degno seguito all’acquisto di Ribery della passata stagione. Nomi forti e di prestigio, da Fiorentina…che lasciano intendere la serietà e le intenzioni della proprietà e accendono la passione dei tifosi.

Bomber 

I siluri da fuori area sono il suo marchio di fabbrica. Nel corso della sua carriera Nainggolan ha dimostrato di poter essere decisivo anche in zona gol. Per una squadra come la Fiorentina, spesso criticata per le sue carenze sotto porta, avere chi dal nulla può risolvere la partita e che può portare in dote diverse reti all’anno è un plus da non sottovalutare

Esperienza 

La Fiorentina ha incentrato il suo progetto sui giovani e sul loro entusiasmo. Spesso però la mancanza di esperienza in campo si è fatta sentire, soprattutto dal punto di vista della personalità. Avere al servizio della squadra l’esperienza e il carattere di Nainggolan sarebbe un grosso supporto e un grosso aiuto per la crescita dei più giovani.

Arriviamo ai punti dolenti…

Il prezzo da pagare

Nainggolan è di proprietà dell’Inter…non proprio il cliente più semplice con cui trattare. E’ lecito aspettarsi che i nerazzurri per fargli vestire la maglia viola non facciano troppi sconti. Che sia una bella manciata di milioni, o l’inserimento in una operazione di mercato (Chiesa in primis), il prezzo da pagare sarà attentamente da valutare. “Parigi val bene una messa?”

Costo ed età

Se l’Inter è un cliente scomodo, lo stipendio percepito dal giocatore non è da meno. Oltre 4 milioni per un giocatore ormai nella fase finale della sua carriera. Non sarebbe il primo viola a percepire quella cifra, ma Commisso sarà disposto a garantirgli lo stesso trattamento di Ribery? Il giocatore sarà disposto, in caso contrario, ad andare incontro alle esigenze viola?

Giovani in rampa di lancio

Pulgar, Castrovilli, Amrabat…il centrocampo viola la prossima stagione sarà composto da tre fra i giovani più interessanti del nostro campionato, chiamati a confermare quanto di buono fatto quest’anno e a fare un ulteriore salto verso una brillante carriera. Un profilo ingombrante come quello di Nainggolan potrebbe aiutare la crescita, ma anche togliere spazio e luci della ribalta.

Difficile da gestire

E’ stato più volte lasciato intendere. Con un altro carattere Nainggolan sarebbe ancora all’Inter. La vita fuori dal campo del belga ha più volte lasciato discutere. Riuscirebbero Firenze e il Ninja a convivere pacificamente?

 

 

 

Leggi Anche

LA NAZIONE, Viola a Milano tra Inter e mercato

Non solo Inter. La trasferta a Milano per il ds viola Daniele Pradé sarà l’occasione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *