Home / News / MOENA, Lafont: “Ho scelto la Fiorentina perché è un grande club con grandi obiettivi, spero di ripercorrere la strada di Frey”
lafont_antognoni

MOENA, Lafont: “Ho scelto la Fiorentina perché è un grande club con grandi obiettivi, spero di ripercorrere la strada di Frey”

Ha appena raggiunto la sala stampa del “Cesare Benatti” il nuovo portiere viola Alban Lafont. Questa la conferenza stampa del neo acquisto viola.

Inizia la presentazione Giancarlo Antognoni: “Presentiamo questo ragazzo interessante, nato nel Burkina Faso il 23 gennaio 1999, quindi naturalizzato francese. Alto ma anche molto reattivo, specie sulle palle basse. Cresciuto nel Tolosa, ha esordito appena 16enne in Ligue 1, collezionando un totale di 98 presenze. Ha vestito le maglie delle nazionali giovanili francesi, fino a giungere all’esordio con l’Under 20 ai Mondiali del 2017.

Su cosa ti ha fatto scegliere Firenze…

“Grazie a tutti di essere qui, ho scelto la Fiorentina per le ambizioni di questa squadra. è un grande club con grandi obiettivi”.

Su chi ti ispiri come portiere….

“Ci sono Mandanda e Lloris, ma anche Buffon che è il più grande di tutti”.

Venuto via a 9 anni dal Burkina Faso, che ricordi hai dell’Africa, cosa ti è rimasto dentro…

“Sono arrivato in Francia a 9 anni, mio padre lavorava in Burkina Faso, poi quando è andato in pensione siamo tornati a casa di mio padre in Francia”.

Su cosa prova un ragazzo della tua età vedendo quello che succede nel mare tra l’Africa e l’Europa…

“E’ molto triste, se si può fare qualcosa per sostenere questa situazione facciamolo”.

Giocavi attaccante, poi sei diventato portiere, il più giovane ad esordire in Francia, prima di Lloris e Frey, com’è avvenuta questa trasformazione…

“Ho iniziato come attaccante, poi durante un torneo con la mia vecchia squadra giovanile mi misero in porta e da quel momento non son più uscito”.

Sugli obiettivi personali e sulle prime impressioni sulla squadra…

“Un gruppo fantastico, cerco di adattarmi. Spero che faremo meglio dell’anno scorso, io farò il massimo per aiutare la squadra”.

Sui francesi in squadra con cui si è trovato meglio…

“Siamo un bel gruppo di francesi, Dabo mi ha aiutato più degli altri ad adattarmi. Sto cercando di imparare l’italiano più veloce possibile, i miei compagni mi stanno aiutando”.

Su Frey e i suoi complimenti, ultimo portiere francese a Firenze…

“Con Frey ho parlato, è stato un grande portiere che ha fatto grandi cose a Firenze, spero di ripercorrere la sua strada”.

Su cosa pensi di poter migliorare…

“Il Mister è ambizioso e conta molto su di me, è duro ma mi trovo bene”.

Sui paragoni con Donnarumma versione francese…

“Non l’ho conosciuto personalmente, è forte, ma io sono io e lui è lui”.

Sulla scelta di non andare in ritiro con la Nazionale…

“La squadra ha bisogno di me, io ho bisogno di ambientarmi il prima possibile, quindi è stata una scelta condivisa da tutti”.

Se si sente più maturo della sua età…

“Ho fatto già molte partite in ligue 1, ma questo è un nuovo campionato, quindi sta a me adattarmi e migliorarmi”.

 

 

 

 

Leggi Anche

slide_koffi

PRIMAVERA, Viola a punteggio pieno

E’ terminato l’incontro tra Fiorentina e Udinese valido per il campionato Primavera. Viola a punteggio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *