Home / News / PIOLI: “20 giorni importanti, 18 punti che cambieranno la classifica. Affronteremo il Napoli con qualità e coraggio. Ancelotti? Vi racconto di quando trovai i suoi scarpini…”
pioli_conf

PIOLI: “20 giorni importanti, 18 punti che cambieranno la classifica. Affronteremo il Napoli con qualità e coraggio. Ancelotti? Vi racconto di quando trovai i suoi scarpini…”

Prende avvio la conferenza stampa di mister Stefano Pioli in vista del big-match di sabato sera (ore 18.00), che vedrà la Fiorentina di scena al San Paolo contro il Napoli di Carlo Ancelotti. Di seguito il live di FiorentinaUno.com:

Sul mini-ciclo di 6 partite e le possibili difficoltà…

“Sei partite sono tante, 18 punti pure, quindi anche la classifica sarà più delineata. Saranno 20 giorni importanti e impegnativi”.

Su Veretout…

“Sta dando la piena disponibilità, ci sarà bisogno di più partite per riprendere la forma. Comunque è un giocatore importante e di ottimo livello che ci può dare velocità ed offensività”.

Sul Napoli di Ancelotti…

“Il Napoli ha cambiato faccia grazie ad uno degli allenatori migliori al mondo, hanno mantenuto qualità e spingono ancora di più con i terzini, questo potrà concederci qualcosa in più.”

Sui giocatori rientrati dalle Nazionale e la possibilità di vedere Pjaca titolare…

“Affrontiamo una squadra che ha avuto come noi molti giocatori impiegati in Nazionale, sarebbe stato peggio se fosse stato il contrario. I giocatori rientrati dalle rispettive stanno bene. Pjaca è disponibile per giocare dal primo minuto”.

Sulla decisione della Lega sulla fascia di Astori…

“Siamo contenti per Davide e per noi, credo sia stata una decisone giusta su tutti i fronti”.

Ancora su Ancelotti…

“Non c’è mai stato nessuno che abbia avuto da ridire sui suoi metodi e la sua gestione. Ha vinto ovunque, in diversi paesi. Ha grande carisma, idee e sa far giocare bene la squadra. Vi dico inoltre che quando giocava a Parma io ero un giovane raccattapalle, mi capitò di trovare le sue scarpe da gioco usate in campo, le risistemai e le conservai per diverso tempo. E’ stato un grande calciatore”.

Sulla prima trasferta dell’anno…

“Noi giocheremo da Fiorentina. Staremo bassi per limitare le loro trame offensive dopodiché ripartiremo. Hanno molta qualità e dovremo stare attenti. Siamo un grande gruppo che sta bene insieme, i miei giocatori si vogliono bene, sanno scherzare al momento giusto e lavorare quando necessario. Sono fiducioso e tranquillo per questo, sento la voglia di lottare insieme. Qualità e coraggio, queste sono le armi con cui dovremo affrontare la partita di domani. So che siamo una buona squadra, lo sento e lo vedo. Ogni partita è diversa, non credo che possa essere determinate il fatto di giocare in casa o fuori, dobbiamo avere un approccio continuo in ogni match. Per ogni partita faremo valutazioni a parte. Superare il Napoli non sarà semplice, sono competitivi su tutti i fronti”.

Sulla possibilità di un turn-over durante queste settimane intense…

“In queste settimane è come se avessimo le coppe, il mio obiettivo sarà sempre quello di schierare la formazione migliore, per questo potrà essere molto diversa già da mercoledì. Non darò spazio ad un giocatore solo per dargli minuti nelle gambe, vogliamo fare risultato. Adesso in molti sono pronti per giocare, quindi cambierò sicuramente qualcosa”.

Su Chiesa…

“Dipende dalle aspettative che ci sono, Federico la prima in azzurro è entrato bene e subito tutti hanno pensato che fosse lui l’uomo su cui contare. Per questo dico che dobbiamo stare cauti, Federico sta crescendo tanto, ha tutti i mezzi per diventare un grande giocatore ma dobbiamo dargli tempo di crescere con calma e serenità”.

Su una Fiorentina più attendista con Veretout a Napoli….

“Proveremo a togliere il possesso palla al Napoli, mi piacerebbe vedere una Fiorentina lucida, capace di mettere pressione al momento giusto oppure attendere più bassi gli azzurri e ripartire per fare male”.

Sullo storico negativo di spettatori a Napoli e le possibili conseguenze psicologiche…

“Tutti sperano di giocare sempre in uno stadio pieno, credo però che tutto questo non condizioni i giocatori”.

Sulla convocazione o meno di Lafont…

“Devo ancora decidere, non posso dire di più al momento”.

 

 

Leggi Anche

55769-1410340129

POSTPARTITA, D’Ambrosio: “Goal pesante e voluto. Non commentiamo gli episodi”

Danilo D’Ambrosio, autore della rete decisiva, ha parlato ai microfoni di SkySport dopo la partita: “Il gol …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *