Home / News / LE PAGELLE DI FIORENTINAUNO, Viola dal doppio volto: bene in attacco male in difesa… il solito Chiesa, il peggiore Hugo

LE PAGELLE DI FIORENTINAUNO, Viola dal doppio volto: bene in attacco male in difesa… il solito Chiesa, il peggiore Hugo

Lafont 5 – Nel primo tempo compie subito un ottimo intervento dopo un tiro di Ilicic sporcato dalla difesa viola in porta. Grande riflesso. Non può nulla sul primo gol degli ospiti l’imbucata dall’ex centrocampista gigliato per Gomez è perfetta. Indeciso invece sul raddoppio di Pasalic che da posizione ravvicinata sorprende il francese tra le gambe. Al 58’esimo smanaccia in area un calcio d’angolo e dal limite De Roon trova il gol del 2-3.

Biraghi 5,5 – Soffre nei ripiegamenti difensivi e non aiuta Hugo nell’affrontare uno scatenato Ilicic. Nel primo tempo mai pericoloso in fase offensiva, più attento a contenere Hateboer dalle sue parti. La seconda frazione viaggia sui ritmi della prima e quello che mette in campo non è oggi sufficiente.

Hugo 4,5 – Il peggiore dei viola nel primo tempo. Perde nettamente la sfida contro l’ex gigliato Ilicic. Concede allo sloveno la ripartenza del primo gol bergamasco e non lo contrasta sul preciso pallone per Pasalic che raddoppia. Prende un giallo di frustrazione per fermare il solito Ilicic. Prova a riscattarsi nel secondo tempo con un bel colpo di testa verso la porta difesa da Berisha.

Milenkovic 5 – In difficoltà come tutto il reparto difensivo viola, soprattutto nella prima frazione di gioco. Al 57’esimo ottimo intervento in scivolata che salva su Zapata, purtroppo dall’angolo arriva il 2-3 di De Roon.

Ceccherini 5,5 – Tra i difensori viola è quello che rischia meno nel primo tempo. Troppo ruvido su Zapata ma efficace neol fermarlo anche se ricorre spesso al fallo. I soliti problemi muscolari lo escludono dall’ultima parte di gara. (Dall’80’esimo Laurini S.V.)

Dabo 5,5 – Si ritrova a giocare da esterno basso quando la Fiorentina difende a tre dietro. Non una delle sue migliori uscite, ci mette il fisico ma non basta. Nella ripresa si vede pochissimo e Pioli sceglie di farlo rientrare in panchina per mettere dentro un’altra punta. (Dal 75’esimo Simeone 6,5 – Subito decisivo il Cholito che serve Chiesa sulla destra, facile l’assist per Muriel che insacca il 3-3).

Veretout 5 – Prestazione negativa per il centrocampista francese che soffre il centrocampo energico dell’Atalanta. Male in ripiegamento sul gol di Pasalic che non viene seguito in area e insacca da pochi passi. Non incide molto nemmeno nella ripresa e si limita a sgomitare a centrocampo. Rischia nel finale quando si fa anticipare da Hateboer che colpisce la traversa.

Benassi 6 – Almeno 20 minuti di blackout come lui stesso ammette all’intervallo. E’, però, ancora decisivo quando al 36’esimo segue bene un’offensiva gigliata e realizza il pari in girata dopo una palla sporca alzata da Muriel. Nella ripresa si vede poco, prova qualche incursione in area ma la difesa dell’Atalanta lo respinge.

Gerson 5,5 – Nel primo tempo il centrocampo viola è in balia delle scorribande di Gomez e Ilicic, il brasiliano perde diversi duelli e non riesce mai a far ripartire l’attacco di Pioli. I reparti della Fiorentina sono distanti e non riesce a fare da collante tra difesa e attacco. Viene sostituito nella ripresa per dare più vivacità alla mediana viola. (Dal 52′ Edimilson 6 – Pochissimi spunti, aggiunge poco alla fase offensiva viola ma quantomeno non fa danni).

Muriel 6,5 – Parte subito bene ed è il più pericoloso nei primi minuti di gioco. E’ sua la prima azione del match e si mette in mostra per la sua capacità nel dribbling. Poi subisce il contraccolpo del doppio vantaggio Atalanta. Mette lo zampino sul gol del momentaneo pareggio viola con Benassi che riceve una palla sporcata dal colombiano. A dieci minuti dal termine segue in area l’avanzata di Chiesa e si fa trovare pronto per il gol del 3-3. All’86’esimo si mette in proprio ma il destro è lontano dallo specchio dell porta difesa da Berisha.

Chiesa 7 – Prova a caricare l’ambiente anche se la Fiorentina è subito vittima del doppio svantaggio. Al 32’esimo decide di dare una scossa ai suoi, recupera palla su Palomino e gela Berisha dopo una lunga cavalcata. Passano 4 minuti circa e imbecca Muriel in area che sporca per Benassi e pareggio trovato. Al 79’esimo riceve un’ottima palla di Simeone sulla destra e imbecca per Muriel tutto solo, pari viola. All’85’esimo giocata in slalom sulla destra ma l’assist per Simeone è deviato in angolo.

Pioli 5 – Doppia faccia per questa Fiorentina: un attacco ben organizzato e spesso pericoloso, una difesa macchinosa e troppo in difficoltà. Il centrocampo questa sera ha deluso le aspettative e la viola è spezzata in due. Tanta qualità avanti, troppi errori dietro. Il blackout del primo tempo è letale, subiti due gol in pochi minuti. La scelta di Hugo a uomo su Ilicic è una scommessa persa in partenza. Nota positiva, oltre ad un attacco arrembante, la capacità di questo gruppo di non mollare mai il colpo. I tre gol subiti peseranno molto nella doppia sfida ma quantomeno la qualificazione è rimandata tutta alla sfida di ritorno a Bergamo.

Leggi Anche

SASSUOLO, De Zerbi: “Possiamo andare a Firenze per vincere e superare i viola in classifica”

Roberto De Zerbi, allenatore del Sassuolo, in conferenza stampa ha parlato della sfida contro la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *