Home / Editoriale / IL VENTO “COMMISSO” PORTA ANCORA BUONE NUOVE…
Commisso

IL VENTO “COMMISSO” PORTA ANCORA BUONE NUOVE…

La ventata d’aria nuova (che ormai a Firenze si respira da circa un anno, con l’approdo di Commisso sulle rive dell’Arno) non sembra volersi fermare e tra Nuovo Stadio, nuovi colpi e nuove modifiche strutturali in società le sorprese potrebbero essere ancora molte per i tifosi gigliati.

Andiamo nell’ordine.. oggi buona giornata, interlocutoria, tra il comune di Campi e il d.g. della Fiorentina, Joe Barone, per quanto riguarda l’opzione Nuovo Stadio. Un incontro ancora in stato embrionale ma che mette alla luce due aspetti importanti.. il primo è la conferma della società di accelerare i tempi per poter affrontare le ulteriori scadenze fisiologiche nel minor tempo possibile, quindi velocizzare oggi per accorciare i tempi di costruzione del nuovo impianto. Il secondo aspetto è il messaggio che la viola lancia al Comune di Firenze portando avanti strade alternative alla Mercafir e a Campo di Marte.. magari per provare anche a mettere pressione sulla politica cittadina.. ma magari anche perché le lungaggini burocratiche hanno davvero portato la dirigenza viola ad optare per scorciatoie più rapide. Staremo a vedere se questo primo passo nell’eventuale collaborazione tra la Fiorentina e il comune di Campi porterà esiti positivi nel breve futuro.. magari in attesa di una proposta concreta e realistica da parte della città di Firenze per mantenere “nelle mura” il tempio di tutti i tifosi fiorentini del passato ma soprattutto del futuro.

Questo periodo ci avvia anche verso il mercato (tutto ancora da stabilire) ma le voci continuano essere tante.. oggi una in particolare, che non riguarda molto il campo, ha occupato la “cronaca” viola: il possibile duetto Pradè-Petrachi come direttori sportivi. Opzione che porterebbe il d.g. Barone ad occuparsi di altre mansioni all’interno del club e magari anche in istituzioni calcistiche nazionali. Una possibilità interessante che porterebbe in riva all’Arno un ottimo uomo mercato. La sua carriera dirigenziale parte nel 2003 nell’Ancona per poi passare al Pisa.. Torino e Roma. I suoi anni migliori in granata, circa 10, con acquisti importanti.. Immobile e Darmian su tutti. Ottime plusvalenze le sue.. ricordiamo Maksimovic, Zappacosta.. lo stesso Benassi acquistato poi dalla Fiorentina.. pochi flop e comunque a spese contenute. La coppia di manager si profila interessante.. bisognerà ora capire cosa ne pensa la Roma, attuale squadra del direttore sportivo e, soprattutto, cosa ne pensano i diretti interessati che andrebbero a ricoprire ruoli simili che spesso possono andare in contrasto. Una suggestione che prendiamo con le pinze ma che può apportare sicuramente qualità..

Print Friendly, PDF & Email

Leggi Anche

LE PAGELLE DI F1, Biraghi, che ritorno! Chiesa decisivo. Prove generali per Jack

DRAGOWSKI 6 Il Torino lo impegna poco, lui comunque si fa trovare pronto. Attento al 20′ …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *