Home / blu / Il toro vede il rosso e impazzisce, il tifoso viola fa lo stesso col bianconero: è tempo di riflettere

Il toro vede il rosso e impazzisce, il tifoso viola fa lo stesso col bianconero: è tempo di riflettere

Cosa spinge l’uomo a non usare la testa? Non si sa di preciso, ma forse possiamo provare a dare una spiegazione. Solitamente quando l’uomo perde la testa lo fa per amore, per rabbia e per odio, ma anche per paura. Ebbene dalla scorsa partita fino al giorno d’oggi diverse persone la testa sembrano averla persa, o almeno staccata dal collo e messa nel comodino di fianco al letto.

Il toro quando vede rosso impazzisce di rabbia, il tifoso viola fa lo stesso quando vede il bianco e il nero accostati. E fin qui tutto bene, una rivalità sacrosanta quella tra Fiorentina e Juventus, dovuta a precedenti di cui tutti noi siamo a conoscenza. Ma è possibile che l’odio per un avversario possa spingere un tifoso a sperare che la propria squadra perda una partita fondamentale per un obiettivo che, seppur difficile, potrebbe rendere la stagione leggendaria? Evidentemente, se alcuni la pensano così, un motivo ci sarà, ma a tratti il fatto sembra un controsenso vergognoso.

Un gruppo di ragazzi da un momento all’altro si ritrova abbandonato, senza il proprio punto di riferimento, senza il proprio Capitano. Ma il destino vuole che quei ragazzi, da quel momento diventino uomini con la “u” maiuscola. Tutti insieme decidono di rialzarsi dopo un dolore lacerante, di continuare a combattere, di convertire la rabbia in forza di volontà e grinta sul campo, di tirare fuori i denti senza aver paura di nessuno. Grazie all’aiuto di una tifoseria fantastica, riescono, con una reazione disarmante, a vincere 6 partite consecutive. Numeri che non si vedevano dagli anni ’60.

Bene, ora chi va a spiegare a questi uomini che tra coloro che li tifano c’è chi spera che tutto questo venga vanificato? E per cosa poi? Per sperare nella possibilità che la Juventus possa arrivare dietro al Napoli grazie ad uno sgambetto? E oggettivamente parlando, c’è davvero qualcuno che preferisce il fallimento di una squadra avversaria rispetto al successo della propria? Il 4 marzo tutti piangevamo un uomo che ancora e sempre ci aiuterà. Tutta una città ha promesso di onorarlo, chi sugli spalti, chi sul campo, e ora? Cosa penserebbe Davide se domenica accadesse uno scempio simile? Cosa penserebbe l’unico giocatore ad essersi preso la responsabilità quando le cose andavano male? Si vergognerebbe, rimarrebbe deluso da un popolo che, alle volte esagera, e lo fa alla grande soltanto perché vede il bianco e il nero accostati. Se davvero qualcuno domenica dovesse pensare a quei colori allora chiuda gli occhi e guardi il volto di Davide Astori, guardi il suo sorriso perché tanto è stampato nella mente e nel ricordo di ognuno di voi. E mentre lo guarda metta da parte il proprio odio, almeno per un po’, perché domenica c’è una partita da vincere, c’è un uomo da onorare, c’è un’Europa da conquistare.

Leggi Anche

ACF, Anche in casa viola arriva il Black Friday. Ecco gli sconti in vista della Juventus

A partire da venerdì 23 novembre e per tutta la settimana antecedente #FiorentinaJuventus sconto del …

1 Commento

  1. Io credo che un tifoso che pensa che sia giusto scannarsi debba solo VERGOGNARSI non è sicuramente un tifoso della FIORENTINA e poi per chi? Per una squadra e per una tifoseria che in quella maledetta finale a ROMA hanno avuto un comportamento vergognoso ed arrogante , ma veramente scherziamo se fosse possibile io li ASFALTEREI!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *