Home / News / GONZALO: “Dal 3-1 al Milan nacque l’amore. La rimonta sulla Juve…”

GONZALO: “Dal 3-1 al Milan nacque l’amore. La rimonta sulla Juve…”

Gonzalo Rodriguez, ex difensore e capitano della Fiorentina, ha raccontato a Gianlucadimarzio.com il suo addio al calcio: “(…) Mi sono reso conto che è arrivato il momento di godermi i compleanni dei miei figli, di portarli al parco. Avevo perso la voglia di allenarmi, di lasciare casa per andare in ritiro. Ho 36 anni e sei interventi alle gambe. Alla seconda rottura del crociato è stata durissima pensai di tutto, temevo di non tornare quello di prima”. Gonzalo racconta il suo approdo alla Fiorentina dal Villareal: “Dovevo andare via dal Villarreal perché eravamo retrocessi. La situazione economica era difficile e io volevo cambiare. Poi però è arrivata la Fiorentina. Macia e Pradè volevano prendere sia me che Borja Valero. O tutti e due o nessuno. Borja non sapeva che fare: ‘Guarda che Firenze è bellissima’, gli dicevo per convincerlo. Alla fine disse di sì. A novembre vincemmo 3 a 1 a San Siro con il Milan. Eravamo quarti. Quando tornammo, la stazione era piena di tifosi. Da lì fu amore”. L’argentino ricorda poi lo storico 4-2 alla Juventus: “Eravamo distrutti ci dispiaceva per la gente. Montella fu fondamentale nello spogliatoio, ci tirò su. Nella ripresa li abbiamo mangiati fin da subito. Era in un momento incredibile. Che sfiga ha avuto nella sua carriera, senza infortuni avrebbe giocato nelle più grandi d’Europa”. Gonzalo in carriera ha saputo dire anche no, come al Napoli: “Mi offriva di più rispetto a quanto facesse la Fiorentina. Io però non avevo bisogno di soldi, a Firenze avevo famiglia e amici. Mi sentivo a casa, avevo anche la fascia”. Questi alcuni passaggi significativi della sua intervista.

Print Friendly, PDF & Email

Leggi Anche

MERCATO, Possibile futuro nuovamente in Serie B per Ranieri

Non è stata una stagione facile quella trascorsa ed ancora in corso per Luca Ranieri. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *