Home / Calciomercato / E’ SEMPRE CALCIOMERCATO – La Fiorentina mette in atto la rivoluzione annunciata: a farne le spese anche Borja Valero
slide_borjavalero_12

E’ SEMPRE CALCIOMERCATO – La Fiorentina mette in atto la rivoluzione annunciata: a farne le spese anche Borja Valero

E’ sempre il tempo giusto per fare buoni affari, se il momento è propizio. Lo sanno bene tutti gli esperti di calciomercato e soprattutto lo sanno i dirigenti delle varie società, i quali, a dispetto dei vincoli temporali delle due sessioni annuali, spesso iniziano a muoversi con largo anticipo sui potenziali rinforzi e sulle potenziali cessioni. Da questo presupposto nasce la rubrica “E’ sempre calciomercato” che, a cadenza settimanale, tratterà i temi del calciomercato della Fiorentina.

Giorni caldi per il mercato della Fiorentina, entrata più che mai nel vortice delle trattative.

CAPITOLO ENTRATE – Dopo gli arrivi di Vitor Hugo, Bruno Gaspar, Vlahovic e Milenkovic, la Fiorentina ha deciso di rallentare per quanto riguarda i capitoli acquisti. Sono già molti (oltre 20 milioni) i soldi spesi per rafforzare la rosa e prima di piazzare i prossimi colpi è necessario formalizzare alcune cessioni: dalle relative entrate si potrà poi muoversi verso un obiettivo o l’altro.  In attacco resta attivissima la pista Giovanni Simeone del Genoa (Nestorovski l’alternativa) ma la Fiorentina deve adesso fare attenzione anche alla concorrenza del Torino, con Belotti che potrebbe rientrare nel valzer degli attaccanti di questa sessione di calciomercato. A centrocampo si lavora nel frattempo per degli esterni utili al 4-2-3-1 di Pioli: Karamoh del Caen e Larsson dell’Heerenveen sono profili giovani e interessanti, Corvino potrebbe muoversi su di loro per dare delle alternative a Pioli con grossi margini di crescita. Sulla mediana ci saranno probabilmente grosse trasformazioni, con il neo allenatore viola che chiede giocatori molto fisici e potenti per reggere il muro difensivo e recuperare una grande quantità di palloni da offrire ai trequartisti: i nomi che piacciono sono Duncan e Donsah, ma non sono da escludere trattative sotto traccia.

CAPITOLO USCITE – Bernardeschi e Kalinic sembrano avere le valigie in mano e potrebbero essere ceduti entrambi nei prossimi giorni: Corvino cerca di chiudere le trattative per avere già i loro sostituti per il ritiro di Moena di inizio luglio. Per il numero dieci viola la Juventus è la prima (se non unica) scelta, molto dipenderà dalla cessione di Cuadrado, con Allegri che non è convinto completamente dal colombiano al contrario di Bernardeschi: per lui sono pronti 40 milioni+bonus ma non è da escludere qualche contropartita interessante, in primis Rincon che piace molto a Pioli. Kalinic sembra aver accettato il ridimensionamento delle aspettative (sperava nell’offerta di qualche club partecipante alla Champions League) e vuole il Milan. Le trattative con la Fiorentina procedono ma c’è ancora distanza tra le parti, con i rossoneri che non vogliono superare i 25 milioni mentre i viola ne chiedono 35. Anche in questo caso è possibile l’inserimento di una contropartita (Niang, Poli, Lapadula e Bertolacci i candidati) per trovare un compromesso soddisfacente per entrambe le società anche se Corvino insiste con la linea dura della sola monetizzazione. Il grosso caso dell’estate rischia però di essere Borja Valero, il quale non vorrebbe lasciare Firenze ma è messo sotto pressione da agente e società: Pioli non lo reputa adatta al suo modulo, Corvino vuole cedere e monetizzare un giocatore al termine della carriera e in fase calante con uno stipendio elevato per i parametri viola. L’accordo con l’Inter sembra essere vicino, vedremo se lo spagnolo alla fine accetterà la decisione della società e metterà da parte l’amore per la Fiorentina.

Leggi Anche

SLIDE_MANCINI_02

Ufficiale, Italia: ecco lo staff del ct Roberto Mancini

La FIGC attraverso il suo sito ufficiale ha reso noto lo staff del nuovo commissario …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *