Home / blu / CINCOTTA, “Andrebbero eliminate alcune differenze tra calcio maschile e femminile. Commisso…”

CINCOTTA, “Andrebbero eliminate alcune differenze tra calcio maschile e femminile. Commisso…”

Antonio Cincotta, allenatore della Fiorentina Women’s, ha parlato a Radio Bianconera: “Personalmente ho fatto un’esperienza negli USA e devo dire che in Italia ci sono delle differenze tra calcio maschile e femminile che andrebbero eliminate. Si cerca di eccellere insieme alle ragazze per cercare di far sparire quelle differenze culturali che ancora ci sono, ma il calcio femminile ha bisogno della sua base con un settore giovanile e un incremento di squadre in campionato affinché competitività e spettacolo aumentino. La Fiorentina è stata la prima società ad aprire una possibilità professionistica alle ragazze, poi fortunatamente abbiamo sempre avere buoni risultati anche se il nostro successo sta nel settore giovanile pieno di bimbe. Una bellissima realtà, una risposta ai dubbi delle famiglie. E’ un processo culturale che ha fatto passi avanti e tanti altri ne vanno fatti”.
Quali prospettive augurarsi?
“Io penso che a volte abbiamo fuoriclasse sul campo, e altre volte anche come dirigenti. Noi infatti abbiamo Commisso e Barone, che ci chiamano e incoraggiano continuamente. Poi vengono dall’America, che è un luogo di grande apertura e quindi stanno portando in Italia questi valori considerando la squadra femminile come un fattore molto importante. In uno stato giudiziario di normalità, donne e uomini hanno gli stessi diritti”.
Il tetto salariale?
“Le norme attuali non ci fanno avere un minimo salariale ma un tetto: abbiamo bisogno di aumentare l’appeal. E quindi far crescere le nostre giovani a livello competitivo, così come portare in Italia calciatrici straniere famose. Senza i cartellini o stipendi maggiori è difficile competere di più a livello internazionale, spero che presto ci possano essere azioni concrete che diventino tangibili. Inoltre io vivo una grande realtà, ossia Firenze, ma dico che non possiamo esserci solo noi. Servono tutti i club che hanno fatto la storia di questo sport, così da andare avanti con dignità. E una tutela giuridica è fondamentale per far crescere il movimento e per dare più forza alle società”.
Come vanno gli allenamenti online?
“Attraverso l’online possiamo vederci in salotto e scherzare assieme. La tecnologia ci permette di non azzerare le distanze: è importante vivere un momento di unione”

Print Friendly, PDF & Email

Leggi Anche

PRIMAVERA, L’attaccante Guglielmo Mignani al Siena

L’Acn Siena ha ufficializzato l’acquisizione delle prestazioni sportive del calciatore Guglielmo Mignani. L’attaccante classe 2002 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *