Home / blu / Chiesa o Insigne per riportare in alto il viola o l’azzurro

Chiesa o Insigne per riportare in alto il viola o l’azzurro

Fiorentina-Napoli, la sfida che l’anno scorso fu probabilmente decisiva nella corsa scudetto, la sfida che fece arrendere il Napoli di Sarri nella battaglia contro l’armata bianconera di mister Allegri che si apprestava cosi a conquistare l’ennesimo scudetto. In quel match fu devastante l’impatto del cholito Simeone, protagonista assoluto con una tripletta che permise ai viola di portare a casa i 3 punti con un netto 3-0 che tagliò le gambe a quel Napoli e permise alla Fiorentina di credere nell’Europa fino alla fine. Oggi ci risiamo, sabato alle 18, al Franchi, si troveranno di nuovo di fronte viola contro azzurri, ma ovviamente non sarà un match decisivo come in quella occasione, sicuramente però sarà importante per quanto riguarda l’attuale classifica. In estate Sarri se n’è andato e al suo posto è arrivato Carlo Ancelotti ma per il resto siamo pressochè nello stesso quadro. Anche la classifica è piu o meno invariata visto che il Napoli è sempre alla rincorsa della Juventus e la Fiorentina è sempre a caccia dell’Europa. Sarà sicuramente la sfida a distanza tra due degli esterni più importanti e più rappresentativi del nostro campionato. Classe e talento allo stato puro che insieme al loro attaccamento alla maglia, ne fanno due simboli di quello che era il calcio di una volta, quello fatto di talenti e bandiere che accendevano i big match con colpi da biliardo spesso decisivo, passaggi illuminanti e giocate memorabili. Insigne per il Napoli, Chiesa per la Fiorentina, entrambi per la nostra Nazionale ed è questa la cosa più significativa. Finalmente sabato potremmo riassaporare quelle sfide a distanza tra bandiere italiane che fanno ben sperare per il futuro della nostra Nazionale. Da una parte lo scugnizzo napoletano pronto a far valere il senso di rivalsa contro i viola per il sogno infranto la scorsa stagione e in più con la voglia di continuare a credere nel tricolore, dall’altra il gioiellino di casa viola con la voglia di riportare con grinta e fame, in alto e di nuovo in Europa quel giglio glorioso che merita di ritornare dove gli spetta. Gli ingredienti giusti e il mix perfetto per una sfida entusiasmante ci sono, ora bisognerà solo aspettare sabato per vedere se il Franchi sarà terra di conquista o fortino inespugnabile.

Leggi Anche

Featured Video Play Icon

VIDEO-VIOLA&MEYER, Salica: “La partita contro la Roma è stata la più entusiasmante”

Dall’ospedale Meyer di Firenze, ecco le parole dei protagonisti viola intervistati dal giovane pubblico presente. …

1 Commento

  1. Insigne:
    Giocatore inconcludente che a noi fa sempre gol fortunosi. Lo odio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *