Home / News / CASTROVILLI: “La 10 sarebbe un sogno. Essere un simbolo…”

CASTROVILLI: “La 10 sarebbe un sogno. Essere un simbolo…”

Lunga intervista di Gaetano Castrovilli alla Gazzetta dello Sport. Questo un estratto

Sull’essere uomo simbolo: «Beh, certamente è la responsabilità più grande della mia carriera. Ho solo 23 anni e la Fiorentina è un club importantissimo con una grande storia ed un grande futuro davanti. Io devo ancora lavorare e migliorare molto, ma darò sempre tutto per questa maglia: la Fiorentina mi ha cambiato la vita».

Sulla maglia numero 10: «Sarebbe un sogno, è una maglia molto pesante che va onorata. Io sono giovane e non ho avuto la fortuna di vedere giocare dal vivo fenomeni della Fiorentina che l’hanno portata. Ma so che sono stati dei grandi del calcio».

Su Antognoni: «Ho la fortuna di vederlo ogni giorno: ha fatto la storia della Fiorentina e della Nazionale, sarebbe fantastico ripercorrere anche solo un pezzettino della sua carriera».

Su Baggio: «Solo due parole: è stato un genio e un artista del pallone».

Su Manuel Rui Costa: «Aveva un’eleganza e una visione di gioco incredibili».

Su Mutu: «Estro e genio allo stato puro».

Su Ronaldinho: «Ronaldinho è stato il mio idolo da piccolo: classe, fantasia, forza fisica, tecnica sublime, mi sarebbe davvero piaciuto tanto giocare insieme a lui».

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Leggi Anche

GASPERINI: “Vogliamo vincere, non solamente imparare”

“Non siamo qui solo per imparare ma anche per imparare a vincere”. Il manifesto della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *