Home / Esclusive / BUON COMPLEANNO CAPITANO, Venturato: “E’ stata una persona che è riuscita a diventare un giocatore importante ma che è rimasto soprattutto uomo…”

BUON COMPLEANNO CAPITANO, Venturato: “E’ stata una persona che è riuscita a diventare un giocatore importante ma che è rimasto soprattutto uomo…”

Oggi, lunedì 7 gennaio, Davide avrebbe compiuto compiuto 32 anni. Nel giorno del suo compleanno, la redazione di FiorentinaUno.com, ha deciso di fargli un piccolo regalo, un pensiero rivolto a tutti coloro che non hanno avuto la fortuna di conoscerlo. Così, attraverso la storia delle 7 maglie che ha vissuto nella sua carriera, grazie alle parole esclusive di 8 protagonisti che lo hanno accompagnato lungo questo viaggio, abbiamo cercato di svelare quel ragazzo dal sorriso solare, con il 13 stampato sulle spalle, entrato da sempre nel cuore di tutti.

Per leggere l’intero speciale e vedere tutte le foto inedite:

SPECIALE ASTORI – BUON COMPLEANNO CAPITANO!

Ecco di seguito l‘intervista esclusiva al tecnico sotto la cui guida, Davide, siglò la prima rete tra i professionisti, Roberto Venturato:

Lei lo ha allenato al Pizzighettone, ha un ricordo di Davide? 

“L’ho conosciuto che era un ragazzo, una persona di una moralità e di una serietà unica. Aveva determinazione e tanti valori positivi, tantissimi. Ho un ricordo bellissimo di lui e sicuramente anche a me ha lasciato qualcosa di importante. E’ stata una persona che è riuscita a diventare un giocatore bravo e importante ma che è rimasto soprattutto uomo portando avanti sempre quei valori che aveva già da ragazzo. Sicuramente è anche merito della sua famiglia”. 

A quei tempi aveva già le doti di leader? 

“Era la prima esperienza dopo il campionato Primavera per cui sicuramente non era il giocatore che è diventato negli ultimi anni alla Fiorentina. Però sicuramente era un calciatore di grandi qualità e con prospettive importanti come poi ha dimostrato nella sua carriera calcistica. Io l’ho vissuto veramente agli inizi, un momento importante del suo percorso di crescita. Poi è passato alla Cremonese e già lì si vedevano i passi in avanti”.

Leggi Anche

ITALIA-FINLANDIA, Le formazioni ufficiali: Biraghi e Kean dal 1′

Alle ore 20.45 il fischio d’inizio dalla “Dacia Arena” di Udine, gli azzurri di Mancini …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *