Home / Editoriale / Ancora Sousa: “Mi ispiro alla filosofia zen. Firenze mi ha capito? Non vivo col cruccio di essere compreso da tutti”
FIRENZE,ITALIA 14 FEBBRAIO 2016 - CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO SERIE A 2015/2016 - A.C.F. FIORENTINA VS INTER. -  NELLA FOTO: PAULO SOUSA.
FIRENZE,ITALIA 14 FEBBRAIO 2016 - CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO SERIE A 2015/2016 - A.C.F. FIORENTINA VS INTER. - NELLA FOTO: PAULO SOUSA.

Ancora Sousa: “Mi ispiro alla filosofia zen. Firenze mi ha capito? Non vivo col cruccio di essere compreso da tutti”

Ecco un altro estratto dell’intervista rilasciata da Paulo Sousa  a Sport Week: “Mi ispiro alla filosofia zen, ma solo quando sono a contatto con la natura. Sono nato in mezzo ai boschi, a Viseu, una città dell’interno nel nord del Portogallo e da sempre la natura fa parte della mia vita. Per questo, nonostante la bellezza di Firenze, anche in Toscana sono andato a stare fuori città, nel Chianti, dove vivo con mia moglie e i miei tre cani. Se sono felice? Credo che l’essere umano non sia mai pienamente soddisfatto di sé. Però ho la fortuna di vivere attraverso una passione, il calcio. Ho una moglie che mi capisce e sostiene questa passione. Frequento persone che mi danno la possibilità di arricchirmi, dal punto di vista spirituale e culturale. Mio padre diceva sempre che il miglior modo per onorare il proprio nome è portare rispetto agli altri. Io ho cercato sempre di uniformarmi a questa sua regola. Se Firenze mi ha capito? Non vivo col cruccio di farmi capire. Vivo per essere me stesso e so di non poter piacere a tutti. Non c’è riuscito Gesù Cristo, il più grande comunicatore di tutti i tempi. Certo, fa piacere vedere riconosciuti i proprio sforzi di dare tutto”.

Leggi Anche

Slide_Di Biagio01

QS in prima pagina: “Gigio umano, Saul marziano: Italia addio ai sogni”

“Gigio umano, Saúl marziano: Italia addio ai sogni”. Tra top e flop, il QS di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *