Home / News / AIC, “Discriminante non allenarsi per i calciatori”

AIC, “Discriminante non allenarsi per i calciatori”

Assocalciatori commenta duramente le misure del dpcm sulla fase 2, che non prevedono la ripresa degli allenamenti per gli sport di squadra fino al 18 maggio: “Non consentire ai calciatori gli allenamenti in forma individuale nei centri sportivi è una scelta discriminatoria e illogica. La norma, inoltre, rischia di produrre un aggravamento e non il contenimento del rischio. Rimane l’auspicio di un pronto intervento del Governo per eliminare le evidenti distorsioni”

Print Friendly, PDF & Email

Leggi Anche

SPADAFORA: “Apertura fino a 1000 spettatori per gli eventi sportivi all’aperto”

Il Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, ha annunciato una prima apertura al pubblico nelle prossime …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *